Biografia

Nata a una altitudine di 995 m s.l.m, cresciuta in un superficie di 542 km2 insieme a 2millioni di Caleños, nella Repubblica de Colombia, Diana Maria Perez dal 9 di Febbrario1980 respira insieme a noi…

Dopo la rinuncia agli studi di ingegneria, nel 1998 parte e arriva in Italia, impara presto la lingua e gli viene rilasciato un certificato dalla Università per Stranieri di Siena, visita, ammira e scopre l’Italia incrementando la sua passione per l’arte. Ha 24 anni quando si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Brera, frequenta il corso di pittura del Professor Diego Esposito al dipartimento di ricerca sul contemporaneo.

Nel 2005 partecipa alla formazione del gruppo SOS, Società Occupazione Spazi, e comincia a intervenire artisticamente nella occupazione temporanea di spazi interni ed esterni con indagini sui diversi luoghi. Per tutta l’estate 2006 si trasferisce a Londra e frequenta la Saint Martins School, torna entusiasta e continua gli studi a Brera partecipando a diverse mostre. Attualmente si divide tra La seguire un corso specialistico en Terapeutica Artistica, l’assistenza al Prof.Pier Luigi Buglione alla Cattedra di Anatomia Artistica e la continuità delle sue opere.

Diana Maria Perez lavora con installazione, scultura, pittura e disegno in cui cerca la sfida, il confine tra l’arte e i frammenti dell’oggi, rendendo nel suo lavoro riflessioni e pensieri smarriti nella normalità e nella quotidianità; la sua capacità inventiva, la poesia, l’ironia, l´energia e l´attrazione che si prova di fronte al suo lavoro fanno di lei un personaggio di primo piano della sua generazione. Lei esplora l’incertezza del tempo estraendone il cuore dell’espressione umana: l’amore, la vita, la morte, la nudità, la lealtà e il tradimento, attraverso mezzi espressivi inaspettati e mai convenzionali.